Shampoo anticaduta: Cos’è e come scegliere lo shampoo anticaduta

Nelle profumerie e nei supermercati gli scafali sono pieni di shampoo anticaduta, alcuni veramente prodotti per frenare e prevenire la caduta dei capelli, mentre altri sono solo pubblicizzati come tali ma che in realtà non hanno nessun effetto positivo sulla cute.

Spesso infatti i media ci propongono numerosi shampoo anticaduta che vengono pubblicizzati come prodotti miracolosi che contengono qualche sostanza presentata come magica, ma se si legge bene l’etichetta si osserva che la maggior parte delle volte questi ingredienti che vengono vantati sono presenti in una quantità a dir poco irrisoria oppure non hanno nessuna efficacia contro la caduta dei capelli.


L’etichetta infatti va letta con attenzione e precisamente nella maggior parte dei casi troveremo diversi ingredienti tra cui: i viscosizzanti, che garantiscono la tipica cremosità dello shampoo, i correttori del PH, profumi ed i vari conservanti, poi, in base al tipo di shampoo vengono aggiunti dei principi attivi specifici.

Per esempio, nello shampoo anticaduta spesso sono presenti ingredienti che garantiscono un ottimo apporto di nutrienti, oligoelementi e vitamine a livello del follicolo pilo sebaceo, è formulato su principi attivi naturali, leggeri ed ipoallergenici, etc.

Tra gli ingredienti più utilizzati c’è sicuramente l’acido azelaicoche agisce inibendo l’enzima 5-alfa-reduttasi, l’ortica, il tè verde, la palma nana ed altri ingredienti che aiutano a prevenire la caduta dei capelli.

Ovviamente, trattandosi di un prodotto topico è inutile aspettarsi dei miracoli, perché come i balsami e le maschere proposte per lo stesso scopo, anche lo shampoo anticaduta può essere utile solo per prevenire la caduta, ma non a curare il fenomeno, per questo motivo è consigliabile farsi visitare dal medico di famiglia oppure da un dermatologo se si sta notando una caduta esagerata dei capelli.

Per “esagerata” si intende sempre un episodio lungo in cui si perdono molti più capelli del solito, tenendo sempre conto che in alcuni periodi dell’anno è normale che si verifichi una caduta più aggressiva.

Il dermatologo infatti analizza il capello e se è il caso prescrive una terapia al paziente che, spesso viene integrata con prodotti topici come shampoo anticaduta, balsami e creme della stessa categoria.

Lo shampoo anticaduta solitamente viene utilizzato a titolo preventivo e perché generalmente è composto da sostanze meno aggressive, aspetto fondamentale quando si sta subendo una caduta dei capelli importante.

Infatti, lo shampoo anticaduta, oltre ad essere più delicato rispetto ad uno generico e composto da ingredienti che mirano a prevenire l’ulteriore caduta della chioma va anche massaggiato delicatamente, inoltre durante questi periodi in cui si stanno perdendo tanti capelli è consigliabile evitare l’utilizzo di lacche, gel, soluzioni condizionanti, piastre ed altri prodotti e gadget simili, in quanto il cuoio capelluto delicato viene stressato ulteriormente.